Hey cyclist!
If you need advice or help use the chat. The Cfp Cemon team is at your disposal.

Contattaci 💬
Image

Sere d'Estate e Venaria con la Mostra: Capodimonte da Reggia a Museo

sabato 3 agosto 2024

Viaggio di gruppo
3 agosto 2024
In via di conferma
Iscrizione entro il 31 luglio 2024
Posti totali 25 • Partenza garantita a 15 iscritti

45 €

A lume di candela nel parco della Venaria con i grandi maestri della collezione del Museo di Capodimonte.

Un appuntamento imperdibile alla Reggia di Venaria, Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 1997 ed aperta al pubblico nel 2007 dopo il cantiere di restauro più rilevante d’Europa per i beni culturali; in occasione della grande mostra dedicata ai capolavori provenienti dalla collezione della Reggia di Capodimonte. Da Caravaggio a Parmigianino passando per Masaccio, il viaggio nell'arte sarà davvero memorabile. Al termine della visita, nei giardini Reali illuminati dalla luce di 5000 candele, sarà il momento per una suggestiva passeggiata al tramonto:  una vera e propria magia “reale” che si concluderà con il Teatro d’acqua della Fontana del Cervo: suoni, giochi d'acqua e luci. Una cornice perfetta magari per un'apericena diverso dal solito .

A cura di Giorgio Baravalle
In questo viaggio sarete accompagnati da:
Giorgio Baravalle
Partenze da
Cuneo e Torino
In Terre di Granda Club
Image

Pomeriggio con i capolavori di Capodimonte

Arrivo nel pomeriggio alla Reggia di Venaria con il mezzo prescelto (bus, treno o mezzo proprio)  ed alle ore 16,00 ingresso al Piano Seminterrato  dove ammireremo gli affascinanti locali adibiti alle attività di servizio alla vita di corte per giungere nelle Sale delle Arti dove una grande mostra con oltre sessanta capolavori provenienti dalle collezioni artistiche di Capodimonte ci attende. Questo importante appuntamento culturale è reso possibile grazie all’intervento del Ministero della Cultura in collaborazione con il Museo e Real Bosco di Capodimonte ed i Musei Reali di Torino. Tiziano, Masaccio, Parmigianino e Caravaggio con il capolavoro “La Flagellazione di Cristo” saranno protagonisti dell’esposizione. Un “excursus” alla scoperta di una collezione tra le più importanti al mondo, ma anche di una storia affascinante: quella del Museo e Real Bosco di Capodimonte, il primo museo di Napoli sancito con un regolamento nel 1785 che, nel corso dei secoli, ha preservato alcune tra le più prestigiose raccolte d’arte. Nato con l’obiettivo di ospitare la collezione dei Farnese, ereditata da Carlo di Borbone dalla madre Elisabetta Farnese, regina di Spagna nel Settecento, qui viene raccontato attraverso le dinastie reali ed i loro conseguenti nuclei collezionistici. A ricordare gli stretti rapporti tra i Savoia ed i Borbone apre il percorso espositivo una sala dal titolo Artisti Napoletani per la Corte Sabauda con importanti prestiti dalle collezioni dei Musei Reali di Torino; i maestri napoletani, tra cui spiccano le opere di Francesco Solimena, Sebastiano Conca e Francesco de Mura, furono grandi protagonisti per gli altari di corte ed i cantieri della Residenze Sabaude. L’allestimento delle sale della mostra segue la storia straordinaria del Palazzo Reale di Capodimonte che accolse, inizialmente, la collezione d’arte dei Farnese per poi diventare il primo museo napoletano che si arricchì, nel tempo, della collezione dei Borbone ed opere provenienti da chiese e conventi del territorio che avevano fatto confluire nel patrimonio regio opere di scuola meridionale. Il pomeriggio può concludersi con la visita libera agli Appartamenti Reali, la Galleria Grande fino alla Cappella di Sant’Uberto, ammirando le fantastiche prospettive architettoniche che ricreano le antiche atmosfere di corte. Per coloro che la reggia già la conoscono l'invito è quello di godersi il parco al calar della sera.


Image

Serata a lume di candela nel parco

Per la serata, vi suggeriamo di godervi un aperitivo presso Cascina Medici (punto ristoro dei Giardini Reali) o in uno dei numerosi locali che si trovano nel centro storico di Venaria (con il biglietto emesso della biglietteria della Reggia sarà possibile uscire e rientrare entro e non oltre le ore 22,00 nei giardini)  per poi immergersi nella magica atmosfera delle “Sere d’Estate”. Una  passeggiata nei giardini illuminati dalla luce di migliaia di candele sarà un viaggio incantato a corte; sarà inoltre l'occasione per  scoprire Venaria Green Art, il nuovo festival artistico, nato per proseguire il percorso di inserimento di installazioni artistiche nei Giardini stessi e ideato per mettere al centro il rapporto tra uomo, architettura e natura. 9 artisti italiani e internazionali sono chiamati a utilizzare la materia vegetale presa in loco e plasmata dal genio dell’artista, per rappresentare un’ulteriore chiave di lettura del dialogo tra l’architettura del complesso e la magnificenza del giardino, conferendo vita alle parti di scarto che la natura produce. Nel corso di una settimana, la Green Art Open Week, in programma dal 7 al 12 maggio, nel massimo rispetto della natura, gli artisti hanno realizzato e presentato le loro opere, lavorando nel contesto dei Giardini e potendosi esprimere in un grande progetto di valorizzazione paesaggistica, capace di esaltarne linee, caratteri e forme attraverso l’utilizzo di elementi naturali ormai disseccati ma rivitalizzati da un’anima nuova. La nostra serata termina alla fontana del Cervo, dove ammireremo lo spettacolo del Teatro d’Acqua con movimenti d’acqua, suoni e luci previsto alle ore 23.00. Alla conclusione, partenza per il rientro con i mezzi prescelti (si ricorda che nel caso del treno, l'ultima corsa disponibile per Torino Susa è alle 22.14).


La quota comprende

La quota non comprende

Documenti richiesti

Prenotazioni, pagamenti e modalità di recesso

Note organizzative

Direzione tecnica